Condividere la matematica.

News

Condividere la matematica.

“Matematica o Fisica?”, “Mate, grazie”.

Così inizia il 95% delle mie lezioni a Portofranco.
Allora scherzo: “Mate va proprio alla grande, si vede che è la materia più amata”
“Mica tanto prof, il problema è che domani ho la verifica di recupero ed ho tanti esercizi da fare…”.
Eccoci al punto: tanta richiesta in una materia perché è difficile, i voti spesso sono bassi, i prof esigenti, “io sono negato per mate”…

Ma siamo sicuri che sia sempre così?

Proprio quando mi dicono che hanno tanti esercizi da fare, io “gelo” ragazzi e ragazze: “Iniziamo comunque con pochi minuti di teoria, per inquadrare il tutto”.

Qualcuno protesta, altri sono perplessi.

Eppure, insisto, perché credo sia necessario convincerli del fatto che studiamo matematica non perché dobbiamo soffrire, non perché altrimenti ci becchiamo il debito, ma perché è giusto.

Non solo è giusto, ma può essere persino “bello”.

Bella la matematica? Ma siamo impazziti?

No, siamo solo curiosi di imparare. E di scoprire le leggi del ragionamento, della logica, del nostro stesso pensiero. Ecco perché studiamo matematica: per “Imparare a pensare, a ragionare, a sviluppare i concetti”. Quindi non riguarda solo chi studierà Ingegneria, Informatica, Fisica etc.

Ci riguarda tutti. Ci permette di “inquadrare” la nostra mente, con la prospettiva (fidatevi, funziona!) di fare un “investimento di studio”. Le ore impiegate (faticosamente, lo sappiamo) ad imparare le leggi della logica ci ripagheranno, e con grandi interessi, in futuro.

A scuola e nella vita.

Avremo “capito” davvero quale grande schema di leggi e di armonia governa il mondo in cui viviamo, avremo persino capito come si fa meno fatica a studiare, e come mai tanti filosofi, per esempio, sono stati “anche” grandissimi matematici (Cartesio, Leibnitz, Russell…).

E poi i fondatori di Google, e tanti altri (persino patrioti e rivoluzionari dei secoli scorsi).

Lo ammetto, tante volte è stato difficile tenere a freno qualcuno che aveva solo fretta di preparare la verifica del giorno dopo, ma spesso ho avuto la gioia di sentirmi dire “Non mi ero mai fatto tante domande, ma adesso ho capito meglio certe cose ed anche perché le studio”.

Recentemente, dopo un’ora di analisi statistica dei dati abbiamo applicato “in diretta” il metodo a comprendere il significato del bollettino quotidiano Covid: caspita, analizzare quello che i “freddi” numeri ci indicano può aiutarci persino a curare (e salvare) le persone.

Tutto roseo allora? Certamente no, la fatica da affrontare rimane, e forse qualche voto basso continua ad arrivare, ma cerchiamo di affrontare tutto con curiosità, e se vogliamo con una dose di entusiasmo.

Allora a quelli che mi dicono di aver imparato qualcosa a lezione di “mate” a Portofranco, rispondo volentieri: “Grazie a voi, ho imparato a CONDIVIDERE la matematica!”.

Sostieni Portofranco

Studiare a Portofranco è gratis ma abbiamo bisogno del tuo aiuto perché continui a esserlo. Scopri come.
Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Image
  • SKU
  • Rating
  • Price
  • Stock
  • Availability
  • Add to cart
  • Description
  • Content
  • Weight
  • Dimensions
  • Additional information
  • Attributes
  • Custom attributes
  • Custom fields
Click outside to hide the comparison bar
Compare
Compare ×
Let's Compare! Continue shopping