HUB4ALL

Senza categoria

HUB4ALL

Il 9 settembre u.s. in contemporanea da Milano, Parma e Bari è stato lanciato il progetto “Hub4All-Sviluppo corresponsabile a sostegno della popolazione vulnerabile in Italia”.


Il progetto ha un budget di 1,49 milioni ed è finanziato al 50% dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e realizzato attraverso il partenariato di 22 realtà, tra cui l’ong AVSI, che è capofila, la rete Banco Alimentare, di cui fanno parte la Fondazione Banco Alimentare onlus e 18 organizzazioni Banco Alimentare regionali, la rete della Fondazione Banco Farmaceutico e l’Associazione Portofranco onlus.


Il progetto coinvolgerà per 12 mesi in attività di volontariato più di 33mila giovani, mentre quasi 9mila realtà del territorio beneficeranno di formazione e corsi di capacity building, raggiungendo 1.624.159 persone vulnerabili. Una vasta rete di soggetti agirà in modo integrato per rispondere ai bisogni primari delle fasce più deboli della popolazione: il bisogno di cibo sano, di farmaci e di educazione.


“L’idea è quella di mettere le persone al centro cercando di rispondere in modo sinergico e integrato ai bisogni” spiega Giorgio Capitanio, responsabile del progetto in Avsi. In particolare questa ong fa cooperazione allo sviluppo, concentrandosi in particolare sui temi della scuola, dell’istruzione e dell’educazione, come Portofranco.


Banco Alimentare recupera le eccedenze alimentari e le distribuisce a oltre 7.500 organizzazioni che sul territorio offrono aiuto alimentare a persone e famiglie in difficoltà, mentre Banco Farmaceutico raccoglie e recupera farmaci per donarli a 1.790 realtà assistenziali che, in tutta Italia, si prendono cura di chi ha bisogno. La collaborazione tra queste realtà permetterà di offrire alle persone una risposta unitaria. I bisogni saranno colti dalle associazioni di volontariato e dagli sportelli nelle parrocchie e nei Comuni.



Il progetto prevede il coinvolgimento delle associazioni di volontariato sia con assunzione di personale e sostegno alle attività sia con una forte attività di capacity building. “L’idea è di promuovere il volontariato partendo dalle scuole secondarie, medie e superiori. In questo modo si fa fronte anche a eventuali situazioni vulnerabili coinvolgendo i ragazzi nelle attività di volontariato”, conclude Capitanio.   


Per maggiori dettagli sul progetto https://www.portofranco.org/sostienici/hub4all/

Sostieni Portofranco

Studiare a Portofranco è gratis ma abbiamo bisogno del tuo aiuto perché continui a esserlo. Scopri come.
Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Image
  • SKU
  • Rating
  • Price
  • Stock
  • Availability
  • Add to cart
  • Description
  • Content
  • Weight
  • Dimensions
  • Additional information
  • Attributes
  • Custom attributes
  • Custom fields
Click outside to hide the comparison bar
Compare
Compare ×
Let's Compare! Continue shopping